terapia

Educazione e terapia sono fasi di un medesimo processo anche se si realizzano in contesti diversi.
[D. W. Winnicot]

La parola terapeuta è anch'essa di origine greca: deriva da θεραπωυ, therápôn, lo scudiero compagno d'armi dell'eroe, che gli porgeva le armi per la battaglia.
Terapeuta è quindi colui il quale accompagna chi deve affrontare il combattimento, per sostenerlo (θεραπωυ significa anche sostegno) ed offrirgli gli strumenti adatti al momento e al tipo di lotta che si sta svolgendo. Il terapeuta, in un'ottica maieutica, favorisce le occasioni, indirizza le opportunità più adatte, stimola le risorse personali affinché il cliente possa conoscere ed affrontare l'unico vero avversario che vale la pena sfidare: noi stessi.

La terapia può coinvolgere il livello corporeo come quello mentale.
Nel primo caso, lungi da confondersi con l'orientamento medico, si struttura come approccio naturopatico, il cui scopo è favorire, attraverso metodologie e strumenti di tipo naturale, le condizioni più idonee allo svolgersi dei processi di riequilibrio della persona intesa nella sua globalità e stimolare in essa le sue capacità di autoguarigione, tenendo conto delle relazioni con l'ambiente, sia fisico che sociale, in cui l'individuo è inserito.
Nel secondo caso è rappresentata da un continuum in cui ritroviamo sia l'educazione maieutica e la pedagogia clinica, sia la consulenza psicologica e la psicoterapia, contesti in cui la persona è sostenuta nel suo percorso evolutivo e di ricerca interiore, sia attraverso un approccio individuale che di gruppo o familiare.
homepage homepage homepage educazione antropologia e antropogogia terapia formazione calendario iniziative libera accademia popolare eventi articoli vocabolario mappa del sito libri e link utili contatti e suggerimenti